Serata con i proprietari di StessoPiano

Giovedì 24 maggioi, sala piena a Luoghi Comuni Porta Palazzo per l’incontro organizzato dal progetto StessoPiano in collaborazione con UPPI (Unione Piccoli Proprietari Immobiliari) sulla locazione e il nuovo accordo territoriale della Città di Torino.

A seguire, oltre 50 i proprietari di StessoPiano hanno preso parte alla cena organizzata per festeggiare i 10 anni del progetto con chi ha deciso di affidare i propri immobili alla locazione per la coabitazione giovanile.

La Città di Torino è uno dei pochi comuni metropolitani ad aver attivato iniziative finalizzate alla promozione e alla diffusione dei contratti di locazione convenzionati grazie a una collaborazione con le associazioni maggiormente rappresentative della proprietà edilizia, degli inquilini e delle associazioni degli operatori del settore immobiliare presenti sul territorio cittadino.

A inizio anno è entrato in vigore il nuovo Accordo territoriale della Città di Torino, che definisce i valori massimi e minimi per la determinazione dei canoni per i contratti di locazione agevolati, sottoscritto tra le associazioni della proprietà e i sindacati inquilini.

All’incontro organizzato presso la residenza temporanea di Porta Palazzo, l’avv. Bessi e Giuseppe Fameli dell’UPPI hanno spiegato le novità per chi vuole affittare usufruendo delle agevolazioni fiscali rispondendo in modo preciso alle domande dal pubblico: l’Accordo territoriale prevede la possibilità di affittare temporaneamente a studenti universitari o a chiunque necessiti di una sistemazione provvisoria e limitata nel tempo, oltre al contratto residenziale, e offre la possibilità ai proprietari, a fronte di un eventuale minore affitto, di ottenere delle importanti agevolazioni fiscali, quali la possibilità di usufruire dell’imposta denominata “cedolare secca” al 10% e un’aliquota IMU ridotta al 4,31 ‰.

StessoPiano, progetto promosso dal Programma Housing della Compagnia di San Paolo e gestito dalla Cooperativa DOC, promuove la coabitazione giovanile facilitando l’incontro tra studenti e giovani lavoratori in cerca di una sistemazione abitativa e proprietari di appartamenti.

A 10 anni dall’avvio della sperimentazione del progetto, sono 1.348 i giovani studenti e lavoratori che hanno trovato casa con StessoPiano, per 678 contratti di locazione sottoscritti e a fronte di 3.484 ragazzi che vi hanno aderito.

Gli appartamenti presi in carico dal progetto StessoPiano sono ad oggi 220 e i contratti attivi al 31/12/2017 sono 122.

Numeri in costante crescita, per un progetto nato per porre sullo stesso piano – come dice anche il nome – coabitanti e proprietari e che punta sulla relazione tra le parti offrendo supporto legale e fiscale, mediazione e accompagnamento per tutta la durata della locazione.

+15% la crescita media annuale dei tesserati al progetto; +29% la crescita media annuale di chi trova casa con StessoPiano e +27% la crescita media annuale del numero dei contratti stipulati.

L’età media dei coabitanti è 23 anni, con una maggioranza di studenti (85%) rispetto a lavoratori (15%) e con una crescita negli anni del numero degli stranieri, che ad oggi sono il 32% degli utenti.

Rispetto ai benefit proposti dal progetto ci sono da considerare i Bonus di 800 euro, erogati ai chi decide di stipulare contratti a canone concordato secondo la Legge 9 dicembre 1998, n. 431, art. 2 comma 3 e ai proprietari che decidono di destinare i propri immobili a giovani lavoratori e a prezzo calmierato: dal 2012 sono 49 i Bonus erogati per un totale di 38.000 euro.

I Prestiti d’onore erogati per sostenere le spese iniziali (quali la cauzione, le prime mensilità di affitto) messi a disposizione dei coabitanti sono stati 78, di cui 19 attivi, per un totale di 58.332 euro erogati e restituiti.

Uno degli aspetti peculiari del progetto StessoPiano è il Fondo di garanzia che tutela da eventuali morosità e danni fino a 3.000 euro, che è stato attivato dal 2012 per casi di danni e solo 4 di morosità per un importo totale erogato di 10.000 euro.

Presentazione dei dati di StessoPiano

Sfoglia la photo gallery 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *